18 Gen 2021

Strade innevate, consigli pratici per gli automobilisti

In certi periodi della stagione invernale la circolazione sulle strade può diventare problematica e, in certi casi, anche pericolosa per la presenza di ghiaccio sull’asfalto, specie sulle strade di montagna.

Innanzitutto è fondamentale disporre di un autoveicolo stabile e sicuro, attrezzato al meglio per l’inverno: effettuare sempre un controllo di liquido antigelo, liquido per la pulizia dei cristalli, tergicristalli, climatizzatore, dispositivo di sbrinamento del lunotto, batteria, luci.

Altrettanto importante è dotarsi di catene, i cui anelli metallici aumentano il grip su strade innevate e su superfici ghiacciate, oppure di pneumatici invernali, conosciuti anche come “gomme termiche“, la cui mescola morbida assicura un’aderenza molto superiore in caso di neve o ghiaccio.

 Guidare sul ghiaccio in sicurezza non è affatto semplice: diventa indispensabile adottare comportamenti di guida estremamente prudenti. Prima regola mantenere la calma, in qualunque situazione: l’ansia non porta mai a giusti comportamenti. Evitare manovre brusche, come ad esempio accelerazioni o frenate improvvise, improvvisi cambi di direzione oppure curve affrontate con velocità troppo alta. Con un fondo stradale ghiacciato o innevato la guida deve essere “dolce”, con movimenti armonici e fluidi e – per l’appunto – moderando sensibilmente la velocità.

In caso di ghiaccio o neve, le decelerazioni improvvise e brusche sono da evitare: anche se il veicolo è dotato di sistema ABS, le ruote possono essere soggette a slittamento in caso di frenata improvvisa, per cui è consigliata una decelerazione dolce, scalando le marce per sfruttare il freno motore e facendo un uso il più possibile limitato dei freni.

Anche per l’uso della frizione si consiglia cautela: lasciare lentamente il pedale della frizione, così che le ruote non girino a vuoto penalizzando l’aderenza. E’ anche consigliabile tenere la marcia più “lunga” possibile: più basso è il numero di giri e più alta sarà l’aderenza dell’auto. Il volante va ruotato dolcemente, senza brusche sterzate che puntualmente fanno perdere aderenza con il rischio di andare “sottosterzo”.

Bisogna sempre tenere a mente che anche quando la temperatura è superiore allo zero, alcuni tratti di strada possibilmente si mantengono ghiacciati, specie nelle zone non esposte al sole e soprattutto sulle strade di montagna, dove l’ombreggiamento degli alberi o delle rocce possono creare situazioni di rischio.

E’ ovvio che, in presenza di ghiaccio, gli spazi di frenata cambiano decisamente, pertanto risulta indispensabile tenere una distanza maggiore dal veicolo che precede.

Un’ultima osservazione riguarda i veicoli a trazione integrale, come Suv e fuoristrada: la performance su neve e ghiaccio con quattro ruote motrici risulta nettamente migliore, ma è proprio questo elemento a infondere un eccesso di confidenza e sicurezza che può diventare sommamente pericoloso.

Un consiglio anche per centauri, scooteristi e ciclisti: lasciate il mezzo a casa, è troppo pericoloso e non vale la pena rischiare!

Fonti:

– http://www.aci.it/

– http://motori.corriere.it

– https://www.stradeanas.it/it

Share this

© 2017 AS Group. Realizzato da Done Studio. All rights reserved<br> Comunicazione a cura di Medina

Click Me