19 Giu

Via libera all’ecobonus per i due ruote

Potranno essere rottamate anche motoveicoli e ciclomotori Euro3. E sarà possibile acquistare anche moto con potenza superiore agli 11 kW

Via libera dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera all’estensione delle agevolazioni per l’acquisto di ciclomotori, moto e microcar elettriche o ibride. L’ulteriore misura del capitolo-ecobonus è prevista da un emendamento M5S al Dl crescita riformulato dai relatori.

 Rottamabili anche gli Euro3

Nella stesura definitiva l’aiuto sosterrà l’acquisto di tutti i veicoli a 2-3-4 ruote, nelle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, senza limitazione di potenza, con uno sconto del 30% fino a un massimo di 3mila euro. I mezzi consegnati in rottamazione devo appartenere alle stesse tre famiglie di veicoli, essere di categoria a Euro0 a Euro 3 e possono essere intestati anche a familiari conviventi dell’acquirente.

I problemi che frenano gli incentivi

Purtroppo però l’ulteriore apertura della platea dei mezzi rottamabili continua a scontrarsi con una falla nel sistema informatico che impedisce di portare a termine la procedura di rottamazione. E che costituisce un freno agli incentivi. Infatti circa un milione di ciclomotori appartenenti alle classi Euro0 e 1, immatricolati prima del 2004, ovvero tutti quelli che avevano il vecchio “targhino” e che sono successivamente stati reimmatricolati, non vengono “riconosciuti” dal sistema informatico attraverso il quale i concessionari accedono ai fondi pubblici per ottenere l’erogazione dell’incentivo. In parole povere, per il sistema che eroga i rimborsi, questi mezzi non hanno una classe inquinante di riferimento e quindi tecnicamente non esistono.

Fonte: https://www.dueruote.it/news/attualita/2019/06/17/incentivi-rottamazione-moto-elettriche.html

Share this

Leave a reply